Ecco perchè il letame di mucca è un fertilizzante così prezioso

Le corna conferiscono la loro vitalità ai processi degestivi dei ruminanti.


In quanto animale provvisto di corna, la mucca è un ruminante ed i ruminanti sono dotati di un sistema digestivo particolarmente ben adattato alla loro alimentazione vegetale, perchè possiedono uno stomaco normale e diversi pre-stomaci. I bovini, le pecore e le capre sono dei ruminanti.

Corna di mucca riempite dalla preparazione di sterco di corna appena dissotterate.

Nessun animale dotato di corna non è ruminante e quasi tutti i ruminanti sono provvisti di corna. Da qui a pensare che esiste un legame tra queste due realtà, il passo è breve

La mucca, in quanto ruminante possiede quattro stomaci. Il bovino è un animale altamente specializzato nella digestione e ciò è veramente necessario sapendo che una mucca mangia ogni giorno circa 100 chili di erba d’estate e l’equivalente di fieno in inverno. Digerisce tutta questa erba e la trasforma in latte e in carne, producendo simultaneamente un letame di alto valore che favorisce la formazione di humus che rimane stabile nella terra ed assicura quindi la sua fertilità a lungo termine. L’organismo della mucca è interamente segnato da questa specializzazione. Per esempio, il cranio della mucca adulta è essenzialmente formato da una gigantesca mascella capace di inghiottire e di ruminare questa enorme quantità di vegetali.

La forza del letame di mucca.

Le corna crescono a partire dall’età in cui il vitello comincia a mangiare del fieno e dell’erba. Sono costituite da un involucro di corna, che è una specie di pelle molto spessa e da un cono osseo che, dal punto di vista anatomico è un’escrescenza dell’osso frontale. Quest’organo apparentemente morto è in realtà molto ben irrigato ed il sangue circola liberamente tra l’involucro delle corna e il cono osseo. Quest’ultimo è vuoto e comunica con i seni frontali e i seni nasali, il che lo rilega alla circolazione dei gas digestivi. Questi gaz e queste forze digestive sono in seguito rinviati dalle corna all’organismo della mucca, dove vitalizzano la massa in processo di diges-tione nel tratto gastro-intestinale. Dopo aver subito delle trasformazioni inaudite, questa massa riappare final-mente sotto forma di sterco di mucca, un fertilizzante nobile che, usato correttamente, da vitalità alla terra.

Donare

«Le numerose associazioni in favore dell’agricoltura biologica forniscono servizi di utilità generale.»

Ciò è stato affermato da Francis Blake, Presidente del Gruppo Internazionale delle associazioni del movimento per l’agricoltura biologica (IFOAM) durante il congresso del 4 dicembre 2007 à Bruxelles. Nel mondo le associazioni per l’agricoltura biologica fanno parte dell’ IFOAM.